2008: Anno Mondiale per i Servizi Igienico Sanitari

2008: Anno Mondiale per i Servizi Igienico Sanitari

2008: Anno Mondiale per i Servizi Igienico Sanitari

da in News Salute, Sanità
Ultimo aggiornamento:

    Le poche accortezze sanitarie rispettate sono causa della morte per malattia contagiosa almeno <strong>in 42 mila casi ogni anno</strong>, morti che potrebbero benissimo essere evitate, con le condizioni sanitarie sufficienti.

    Le poche accortezze sanitarie rispettate sono causa della morte per malattia contagiosa almeno <strong>in 42 mila casi ogni anno</strong>, morti che potrebbero benissimo essere evitate, con le condizioni sanitarie sufficienti.

    Piu’ di 2 miliardi di persone nel mondo non possiedono nessun adeguato servizio igienico sanitario di base, mentre nei Paesi in via di sviluppo la rete fognaria per il 90% non ha scarichi con depuratori, nemmeno rudimentali, ma scarica direttamente nei fiumi o nei canaloni. Le poche accortezze sanitarie rispettate sono causa della morte per malattia contagiosa almeno in 42 mila casi ogni anno, morti che potrebbero benissimo essere evitate, con le condizioni sanitarie sufficienti.

    Pur essendo una delle fondamentali necessita’ dell’essere umano, questa, e’ una delle ultime a essere soddisfatta, laddove la poverta’ non permette di scegliere, ma impone uno stile di vita malsano che porta alla morte giovane.

    Sottosviluppo e morte viaggiano di pari passo, nonostante l’impegno a raggiungere gli Obiettivi del Millennio, per sconfiggere la poverta’ e la mortalita’ infantile, sia grande.

    In alcune zone del mondo arrivare ad avere un depuratore dell’acqua e’ molto piu’ che una conquista, si tratta spesso di una questione di vita o di morte: per questo l’ONU ha deciso di dedicare il 2008, tra le altre cose, alla salute, nominandolo “Anno Mondiale per i Servizi Igienico Sanitari”, direttamente indetto dall’Assemblea Generale, dell’ONU, annunciato nella persona del suo Segretario, può servire ad avviare iniziative di carattere globale.

    Lo smaltimento del rifiuto organico umano, nonostante sia un problema che non si vuole mai affrontare, e’ la prima emergenza in testa alle emergenze, non solo quest’anno, ma fino a che non sara’ allarme rientrato.

    310

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN News SaluteSanità
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI