NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

10 sostituti naturali del sale

10 sostituti naturali del sale
da in Alimentazione, Alimentazione naturale
Ultimo aggiornamento: Mercoledì 08/07/2015 14:28

    Sale

    Esistono dei sostituti naturali del sale, che permettono di evitare il consumo di questo prodotto spesso dannoso per chi ha determinate patologie: chi soffre, ad esempio, di pressione alta, ipertiroidismo o ritenzione idrica deve stare particolarmente attento e dovrebbe astenersi dall’utilizzare il sale in cucina. Fortunatamente, esistono diverse alternative valide e più sane al sale da poter usare; sebbene quest’ultimo non sia dannoso in sé, se consumato entro un certo dosaggio. Scopriamo 10 sostituti naturali del sale.

    Miso

    Per sostituire il sale in cucina, è possibile ricorrere al miso. Questo ingrediente è, però, ugualmente sconsigliato a chi soffre di pressione arteriosa, in quanto contiene un po’ di sale marino, oltre che cereali e soia.

    Salsa di soia

    La salsa di soia è un’ulteriore ottima alternativa al sale da cucina: è sconsigliata per chi soffre di problemi alla tiroide e ipertensione ma, gustosa e buonissima, è ricca di sale.

    Oli essenziali

    Gli oli essenziali sono degli ottimi alleati anche quando si parla di alimentazione: questi possono, infatti, essere degli ottimi sostituti del sale.

    Erbe aromatiche

    Le erbe aromatiche sono un ottimo modo per sostituire il sale a tavola: sono, infatti, un toccasana per la salute e sono capaci di dare sapore a diversi piatti in modo naturale.

    Limoni

    Cosa c’è di meglio del succo di limone per insaporire determinate pietanze? Il limone è un’alternativa naturale e salutare, che potrete utilizzare per insaporire moltissimi piatti.

    Aceto

    Che dire, poi, dell’aceto? Oltre al limone, anche l’aceto può essere considerato un condimento ideale e sostitutivo per il sale e l’olio. Potreste provare, inoltre, l’aceto di mele: ottimo rimedio per le insalate.

    Curcuma

    Tra le spezie benefiche per la salute, c’è la curcuma che vanta diverse proprietà benefiche: questo ingrediente è, infatti, ottimo per la salute dell’organismo e per condire le più svariate pietanze.

    Sale nero

    Per restare in tema di sale, il sale nero delle Hawaii è un’altra delle alternative al classico sale marino: il sale nero delle Hawaii è, infatti, meno rischioso per chi soffre di ipertensione arteriosa ed è noto per le proprietà disintossicanti.

    Sale rosa

    Il sale rosa dell’Himalaya – a differenza del sale nero delle Hawaii, precedentemente citato – non è, invece, consigliato per chi soffre di disturbi alla tiroide, di ipertensione o di ritenzione idrica. Se, però, cercate delle semplici alternative al sale da cucina, potrebbe tornarvi utile.

    Gomasio

    Infine, ecco il gomasio: è un condimento giapponese a base di semi di sesamo tostati ma – proprio come il miso e la salsa di soia – è ricco di sale e, dunque, sconsigliato a chi deve evitare questo ingrediente per problemi di salute.

    916

    PIÙ POPOLARI