10 maggio, Giornata Mondiale del Lupus

10 maggio, Giornata Mondiale del Lupus

Il Lupus è una malattia cronica che può colpire diversi organi

da in Infiammazioni, Malattie, Malattie Autoimmuni
Ultimo aggiornamento:

    giornata mondiale lupus

    Il 10 maggio è la giornata mondiale contro il Lupus. Per questa occasione sono state preparate varie iniziative che hanno l’obiettivo di sensibilizzare i più nel tenere in maggior conto la ricerca scientifica, che può essere veramente fondamentale per aiutare a combattere contro questa malattia cronica e per indurre i governi a prestare maggiore attenzione nei sostegni sociali ed assistenziali a beneficio dei pazienti. Ma che cos’è il Lupus?

    Il Lupus, una malattia cronica

    Il Lupus è una malattia cronica che può interessare qualsiasi parte del corpo. La manifestazione più visibile e maggiormente diffusa della malattia è quella a carico della pelle, ma possono essere coinvolti anche gli organi, come il cuore, il cervello, i reni e i polmoni, e le articolazioni. Il Lupus va annoverato fra le malattie autoimmuni, anche se le cause della patologia non sono molto note.

    Si sa comunque che si ha una risposta immunitaria che provoca un’infiammazione e nel corso del tempo quest’ultima finisce con il determinare dolore e distruggere gli organi. Il Lupus può essere fatale, nel caso in cui va a colpire nello specifico gli organi vitali, come per esempio il cuore.

    Si stima che nel mondo ci siano almeno cinque milioni di persone affette da Lupus e nela maggior parte dei casi si tratta di donne, i cui primi sintomi cominciano a manifestarsi nell’età fertile.

    I sintomi del Lupus

    I sintomi del Lupus sono molto simili a quelli di altre malattie, inoltre variano da caso a caso, ecco perché è difficile effettuare una diagnosi precisa della malattia. Fra i sintomi più frequenti del Lupus possiamo annoverare un’estrema stanchezza, dolore o gonfiore articolare, febbre, eritemi e problemi renali.

    A questi possono essere aggiunti altri sintomi, come dolore al petto, aumento della sensibilità alla luce solare, mal di testa, vertigini, caduta dei capelli.

    Le varie tipologie di Lupus

    La forma più comune di Lupus è quella eritematoso-sistemico, che può colpire diverse parti dell’organismo. Un altro tipo di Lupus è il Lupus eritematoso-discoide, che colpisce in particolare la pelle, sulla quale compare un eritema rossastro. In questo caso le zone più colpite sono di solito il viso e il cuoio capelluto.

    Inoltre abbiamo il Lupus farmaco-indotto e il Lupus neonatale, quest’ultimo è comunque molto raro e in genere quasi tutti i figli delle donne colpite dal Lupus sono comunque sani.

    Chi volesse approfondire sul Lupus, può leggere anche i seguenti articoli:

    Lupus eritematoso: nuovo farmaco dopo oltre 50 anni
    Lupus Eritematoso: il rischio con contraccettivi orali non recenti

    552

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN InfiammazioniMalattieMalattie Autoimmuni
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI