NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

10 cibi energizzanti contro la stanchezza di primavera

10 cibi energizzanti contro la stanchezza di primavera
da in Alimentazione, Mangiar Sano
Ultimo aggiornamento: Lunedì 09/03/2015 15:00

    10 cibi energizzanti contro la stanchezza di primavera

    I cibi energizzanti possono costituire un vero e proprio punto di riferimento per combattere la stanchezza tipica della primavera. Con l’arrivo della bella stagione, infatti, capita di sentirci spossati, di soffrire di un senso di affaticamento, che rende difficile svolgere le azioni della vita quotidiana. Ecco perché non dobbiamo trascurare la nostra alimentazione, preferendo gli alimenti che ci possono fornire una carica in più. In particolare, essenziale si rivela il consumo di frutta e verdura, che sono ricche di vitamine e sali minerali, molto importanti per il nostro benesseregenerale. Vediamo nello specifico quali sono i cibi che possono aiutare il nostro organismo.

    Avocado

    Avocado

    L’avocado contiene fibre e grassi monoinsaturi, che si rivelano importanti per combattere il diabete e difendere il cuore. I grassi vegetali di cui è ricco riducono la permanenza del colesterolo nel sangue. Di conseguenza ne traggono particolari benefici tutte le strutture che fanno parte dell’apparato cardiocircolatorio. È astringente, ha proprietà digestive, e non dovrebbe mancare nella dieta di chi segue un regime alimentare vegetariano.

    Carciofi

    Carciofi

    I carciofi possiedono molti antiossidanti, che agiscono sotto forma di fitonutrienti. Gli effetti benefici sulla salute si hanno nella protezione del fegato, per ciò che riguarda la prevenzione delle epatiti. Questi ortaggi favoriscono la diuresi e la secrezione biliare. Da ricordare che essi consentono di tenere sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue.

    Porri

    Porri

    I porri aiutano il corpo ad eliminare le tossine nocive. Svolgono un ruolo rilevante nell’aiutare il fegato a smaltire le scorie, riescono a proteggere dalle malattie cardiache e sembrerebbero essere fondamentali anche nella prevenzione del tumore al colon.

    Pomodoro

    Pomodoro

    Fondamentale anche l’apporto energetico fornito dal pomodoro. Quest’ultimo è ricco di licopene, una sostanza antiossidante, la quale, secondo quanto hanno messo in evidenza alcuni studi, svolgerebbe un’azione di primo piano nella prevenzione dei tumori. In particolare, consumare in maniera regolare i pomodori ridurrebbe il rischio di sviluppare il tumore alle ovaie e alla prostata.

    Mirtilli

    Mirtilli

    I mirtilli contengono delle particolari sostanze chiamate antociani. Questi ultimi agiscono in maniera efficace prevenendo i problemi agli occhi, al cuore e alle vie urinarie. Da non dimenticare il contenuto di potassio, di vitamina C e di flavonoidi, importanti per combattere le infiammazioni dell’organismo.

    Fave

    Fave

    Le fave hanno un alto potere nutritivo e per questo riescono a combattere l’anemia. In effetti sono particolarmente abbondanti di fibre e di ferro. Riducono il rischio cardiovascolare e proprio da questi ortaggi si ricava una sostanza molto importante per trattare il morbo di Parkinson. Tutto merito di un aminoacido, che sembra essere in grado di aumentare la quantità di dopamina nel cervello.

    Asparagi

    Asparagi

    Gli asparagi contengono vitamina A, vitamina C e rutina, la quale riesce a rafforzare i capillari. L’acido folico protegge il fegato e aiuta nel processo di formazione delle cellule del sangue. Altre proprietà consistono nel garantire il buon funzionamento del cuore e del sistema nervoso, in quanto riescono a fornire un buon rapporto di vitamine e minerali.

    Fragole

    Fragole

    Anche le fragole sono ricche di acido folico, il quale riesce ad avere degli effetti benefici sul cervello, visto che aiuta a rafforzare la memoria. Le fragole sono dei frutti ricchi di vitamina C, e inoltre assicurano un ingente apporto di fibre e di potassio. La vitamina C riesce a favorire l’assorbimento del ferro e la produzione di collagene, una proteina importante per combattere la ritenzione idrica e la cellulite. Fondamentale l’azione esercitata dagli antiossidanti contro le infiammazioni e contro l’invecchiamento cellulare.

    Spinaci

    Spinaci

    Decisamente utili gli spinaci, che sono ricchi di vitamine del gruppo B. In particolare, questi ortaggi contengono la vitamina B9, detta anche acido folico. Quest’ultimo è importantissimo, perché esercita un’azione di prevenzione nei confronti di alcune patologie, come quelle cardiache e la demenza. Da non dimenticare inoltre che gli spinaci, essendo particolarmente abbondanti di ferro e di luteina, riescono ad aiutare contro la degenerazione maculare, una malattia legata all’età e che colpisce la retina dell’occhio.

    Banane

    Banane

    Le banane riescono a fornire al nostro organismo fibre e potassio. In questo modo, non solo aiutano a ritrovare l’energia di cui ci sentiamo privi, ma svolgono un’azione importante anche per ritrovare l’equilibrio intestinale. Grazie al loro elevato contenuto di ferro riescono a stimolare la produzione di emoglobina, rivelandosi fondamentali per combattere l’anemia.

    1093

    PIÙ POPOLARI