10 cereali integrali da inserire nella dieta

I cereali integrali da inserire nella dieta sono fondamentali per le loro proprietà, soprattutto a vantaggio del benessere intestinale.

da , il

    I cereali integrali, che vanno inseriti nella dieta, sono davvero salutari. Essi favoriscono il buon funzionamento intestinale e svolgono un ruolo essenziale nella prevenzione delle malattie cardiovascolari. Questi cereali rafforzano le difese immunitarie, riducono i processi infiammatori e contribuiscono a proteggere le cellule dai danni provocati dai radicali liberi. Per tutti questi motivi i cereali integrali non dovrebbero mai mancare nella nostra dieta. Se vogliamo garantirci una buona fonte di fibre e di micronutrienti, come vitamine e minerali, dobbiamo ricordarci sempre di inserire i cereali integrali nell’alimentazione quotidiana. Scopriamo di più su di essi.

    1. Amaranto

    L’amaranto è originario del Perù. E’ ricco di proteine e di diversi minerali. Tecnicamente non è un cereale, come sono per esempio l’avena e l’orzo, ma rientrerebbe nella categoria dei cosiddetti pseudocereali.

    2. Riso nero

    Il riso nero non è così conosciuto come il riso bianco, ma ci sono negozi specializzati che lo vendono. Il pigmento che gli conferisce la sua tinta scura è ricco di antiossidanti.

    3. Grano saraceno

    Il grano saraceno è noto per il fatto che è senza glutine, quindi può essere mangiato anche da chi soffre di celiachia. E’ molto gustoso ed è un alimento ricco di fibre, che concorrono al benessere intestinale.

    4. Mais

    Da alcune persone questo cereale viene inclusi più tra gli ortaggi, eppure il mais può rientrare nella categoria dei cereali integrali. E’ molto nutriente ed è ricco di fibre.

    5. Orzo

    Si differenzia dagli altri cereali perché contiene un’abbondante quantità dell’aminoacido che si chiama lisina. E’ masticabile con facilità ed è anche ben digeribile.

    6. Avena

    E’ il cereale più ricco di principi nutritivi. I fiocchi d’avena in particolare hanno un sapore molto dolce, che si adatta al latte e allo yogurt anche a colazione. Le sue fibre aiutano l’evacuazione delle feci.

    7. Segale

    E’ molto ricca di fibre e per questo può essere adatta ad essere inserita nella dieta dimagrante. Può essere consumata sotto forma di fiocchi o anche come farina, dalla quale si ottiene un pane dal sapore amarognolo.

    8. Miglio

    Il miglio è ricco di preziosi sali minerali, come il ferro, il fosforo, il magnesio, il potassio e lo zinco. Rispetto al riso contiene anche più proteine. Può essere considerato un’ottima fonte energetica, da consumare soprattutto nelle giornate ricche di impegni e faticose.

    9. Kamut

    E’ ricco di sali minerali, come magnesio, zinco e selenio. Si può consumare sotto forma di chicchi, di fiocchi, e dal kamut si ricava anche una farina, con la quale vengono fatti diversi prodotti da forno. Avete mai preparato l’insalata di kamut, un’ottima ricetta vegetariana?

    10. Farro

    Il farro ha una grande abbondanza di magnesio. Le sue fibre riescono a regolare l’intestino, esercitando un’azione emolliente.